• Home page
  • invia ad un amico

Progetti e inclusione sociale: Archivio : 1984-2004 - 20 anni dell'Anffas Ticino :

Il gruppo di volontari che ha fatto partire questa bella avventura, forse non immaginava di dar vita ad un processo virtuoso che avrebbe coinvolto, nei suoi primi 20 anni, più di 400 persone: una cinquantina di soci, oltre 200 tra volontari, amici e sostenitori, circa 100 operatori e 65 obiettori di coscienza. Un circolo virtuoso non solo per la quantità dei soggetti che hanno dato il loro contributo ma anche - e soprattutto - per i contenuti di questo impegno che ha permesso di prendersi cura di 35 persone disabili.

Nel lontano 1984 il progetto ha cominciato a prendere forma e quello che allora poteva sembrare soltanto un sogno è stato trasformato in una realtà consolidata che con la propria presenza può oggi testimoniare il valore dei principi della solidarietà e della cultura dell’integrazione delle diversità.
Possiamo dire di essere orgogliosi dei sacrifici e degli sforzi messi in atto così come essere riusciti ad affrontare e superare le molte situazioni difficili che si sono presentate riuscendo a realizzare questa casa, una bella casa, per i figli meno difesi della nostra società.
L’esigenza del territorio di ottenere una adeguata soluzione residenziale per soggetti disabili intellettivi senza famiglia o con famiglia a rischio, ha ottenuto da parte nostra una risposta ricca di attenzione, affetto, educazione, allegria, cura,….in una parola amore.
L’iniziale progetto residenziale si è consolidato fornendo risposte più organiche e significative agli ospiti della Comunità alloggio, che dal 1987 sono triplicati, puntando sulla qualità della loro vita in modo da superare il modello di vita tipico dell’istituto dal quale provenivano i primi 5 ospiti, per avvicinarsi agli stili di vita del mondo che ci circonda.

Aver tenuto in questi 20 anni il cancello aperto, ha permesso non solo di qualificare il progetto avviato ma ha consentito alla nostra realtà di rivestire un ruolo propositivo e di stimolo del territorio, attraverso iniziative sociali e culturali: feste e momenti d’incontro annuali, il mercato settimanale a Somma, la fiaccolata di Natale, il torneo di calcio Max’s Cup, gli incontri con le scuole, la produzione di Cd Rom didattici e divulgativi distribuiti a livello provinciale e nazionale, le mostre di quadri dell’Atelier espressivo tra cui l’ultima nell’importante cornice del Castello di Somma, tavole rotonde, l’acquisizione dello status di Punto Parco che permetterà l’avvio di nuovi progetti di riqualificazione di un’area del Parco del Ticino, vicino alla nostra struttura.
In questi 20 anni di strada, l’Anffas Ticino non è stata mai sola: una strada e una storia condivisa con tutta la città di Somma.

A tutti gli amici di questi anni vogliamo dire che l’Anffas Ticino, senza il loro aiuto, oggi non sarebbe quello che è diventata e non potrebbe affrontare le sfide che il domani ci riserverà e che contiamo di poter sostenere sapendoli tutti, anche solo con il pensiero, al nostro fianco.
Un domani che vedrà il nostro cancello sempre aperto e, rubando la frase al cantautore Bertoli, “con un piede nel passato e lo sguardo diritto e aperto sul futuro”.
Il nostro impegno sarà quello di continuare a far vivere questa storia ancora a lungo e quello che chiediamo anche a tutti i partecipanti alla festa del nostro ventennale, è di aiutarci a migliorare e a garantire a chi è svantaggiato, i diritti e la dignità che meritano, diffondendo sempre più la cultura della solidarietà.
Anffas Ticino Onlus di Somma Lombardo
Località Molino di Mezzo - 21019 Somma Lombardo (Va) - Tel e Fax 0331/250184  anffasticino@anffasticino.it
C.F.91035180123 - P.I. 02106020023 - IBAN IT 39 C 05584 33470000000015280
PrivacyAccessibilità
Tebaide Web Agency